Carbon Based Lifeforms “Hydroponic Garden”

carbon_based_lifeforms-hydroponic_garden

I primi bagni della stagione hanno sempre un effetto elettrizzante seguito da un completo rilassamento del corpo; l’acqua fredda mi riporta ad uno stato emotivo che in qualche vita o esperienza ho vissuto, la sensazione di disintegrazione corporea completa.
Oggi estraggo un disco svedese…

Autore: Carbon Based Lifeforms
Esecutori:
Daniel Segerstad (formerly Ringström) (Synths)
Johannes Hedberg (Synths)
Yoji Ishida (voice on track 6)
Anna Andersson (voice on track 9)

Recorded June 25, 2003 at Göteborg
Genere: Ambient, Downtempo, Electronic
Anno: 2003
Etichetta: Ultimae Records
In vendita usato presso: DiscoGS

Carbon Based Lifeforms (alias CBL) ovvero Johannes Hedberg e Daniel Segerstad (Ringström), entrambi di Göteborg in Svezia, conosciutisi in gioventù hanno dato vita ad un progetto solido e longevo (oramai 20 anni).

Il duo pubblica dal 2002 su etichetta  “Ultimae” con una produzione quasi triennale dalle sonorità decisamente nordiche. Quello che vi propongo oggi è il primo dei quattro “Hydroponic Garden” del 2003, a cui sono seguiti  “World of Sleepers” nel 2006, “Interloper” nel 2009 e “Twentythree” uscito lo scorso anno.

Il suono di questo duo è un eccellente mix di suoni naturali, elettronica, ambienze ultraterrene con solide strutture ritmiche e armonie deliziosamente glaciali; aggiungete una parte oscura, a volte inquietante per condire e amalgamare un sound che altrimenti risulterebbe stucchevole.

Nel mio immaginario la Svezia è un paese freddo con paesaggi surreali, forti contrasti e grandi silenzi; caratteristiche ritrovo costantemente nei dischi dei CBL, narrandomi di un favoloso paesaggio, spesso contrastante, di neve e ghiaccio, di dolci colline durante la breve estate, in contrasto con tecnologia e alienazione urbana.

Tra le collaborazioni di questo duo troviamo Magnus Birgersson di Solar Fields in un progetto per la performance “Fusion” della ballerina svedese Olof Persson e la colonna sonora per il film indipendente “The Mansion” del 2012.
Nel 2009 si sono esibiti al “Cosmonova“, il cinema IMAX nel Museo di Storia Naturale di Stoccolma, con uno sfondo di immagini naturali provenienti da tutto il mondo; ulteriore esibizione con la Stazione Spaziale Internazionale in un tour sul Sistema solare.

Carbon_Based_Lifeform

Daniel Segerstad è uno stimato e prolifico produttore ambient, con una passione maniacale per il buon vecchio synth Roland TB 303; il suo progetto personale “Sync 24” lo vede spesso impegnato in live e concerti in giro per il mondo.
Lo ritroviamo in altri progetti collaborativi come i Notch fondato insieme a Johannes HedbergMikael Lindqvist, pubblicando tre album (dopo il successo sulla scena Mod-Trackers): “The Path” del 1998, “Out Of Order” e “Algorhythms” nel 1999.

Johannes Hedberg, attivo nella scena ambient con diversi progetti che includono sempre il suo fedele amico Daniel e con cui condivide la triade TSR che include Magnus Birgersson oltre alla band oramai sciolta dei Thermostatic di cui oltre al duo appartenevano anche Louise Lundberg e Peter Marchione.
Con la scena Mod-Tracker, Johannes ha mantenuto una certa attività che ha dato vita al progetto Digidroid, tra vecchie traccie tipicamente MOD e la nuova corrente CHIP TUNES che ricorda molto le prime sonorità degli anni ’80 (attenzione per i deboli di cuore…).

Un buon ascolto.

Annunci